Ieri giornata di Ferragosto, tanto per cambiare al tempo gli è girato il culo e non è stato proprio dei migliori.
Naturalmente ci siamo diretti in quel della Darsena, molto vuota devo dire, ma i personaggi che ci dovevano essere c’erano tutti e tutti ricoperti di un carisma straordinario.
Per prima cosa mentre mi accingevo ad andare a prendere Don GG per dirigerci al mare, ho incontrato il grandissimo e leggendario Houston, a bordo di un Dodge Nitro, probabilmente rubato a qualcuno.
Arrivati al mare passando attraverso un nuovo percorso, ovvero per il monte Pitoro ci siamo imbattuti in una gara di Ciclisti-Del-Cazzo, che invece di andare a fare dei torneini di Pugno-Palla, rompono i coglioni in continuazione.
I personaggi come vi ho anticipato non sono mancati, Giorgetti & Co., con un Giacomino vicinissimo alla tesi nel caso vi interessi.
L’uomo Posa e il suo fidato compare, con il quale per la prima volta quest’oggi, ma credo fosse la prima volta in assoluto, ha scambiato qualche parola, infatti i due si odiano a morte, non si possono vedere, basti pensare che vengono al mare ognuno con il suo ombrellino, e non si cagano per mai per tutto il tempo. C’è chi sostiene che abbiano un sistema di comunicazione telepatico, altri che se lo appoggino ( i più maliziosi ….).

Ma la palma d’oro di quest’oggi a due Personaggi che si sono contraddistinti per la loro sagacia e lungimiranza, nonché per un coraggio ed una furbizia incredibili.
Due personaggi, di cui uno dei quali spesso ho riferito in questo blog, del quale sono stato accusato di offenderlo ingiustamente da alcuni e giustamente da altri. Credo che dopo che vi avrò raccontato ciò che ha fatto oggi tutti saranno concordi con me.
Non poteva non essere che “Buba Diò” !!! e il suo amico fidato, e scudiero Mr. Sanchez SparaPolli.
Che hanno avuto la furbesca idea di venire in bicicletta da Lucca fino a Viareggio. Qui qualcuno potrebbe dire “Bhè che c’è di male”, niente se non accade ciò che è accaduto al ritorno ( poi oddio Niente, venire in bicicletta fino al mare mi sembra follia totale, ma questa è un’opinione personale).

Come vi ho già detto infatti il tempo non era dei migliori, e verso fine giornata il tempo è peggiorato, tant’è che ci siamo messi in marcia prima del solito verso la strada del ritorno, giusto il tempo di far arrivare GG Filous, che era stato convinto ore prima che il tempo era bello, in effetti quando aveva chiamato 2 ore prima era bello il tempo, ma una volta arrivato la situazione come spesso succede era degenerata.
Noi pregustavamo già il ritorno a casa dei due nostri eroi, ce li immaginavamo inerpicarsi sui tornanti del Qiuesa, divertirsi allegri e festanti, per poi fermarsi come sempre a pregare nel tempietto in cima al monte.

Abbiamo infatti anche avuto conferme da delle nostre spie ( BVP), che li hanno visti mentre si inerpicavano sul Qiuesa giusto in tempo quando aveva cominciato a piovere, ho consigliato che fossero seguiti e ripresi ma purtroppo le mie preghiere sono state vane.
In ogni caso siamo certi che siano rientrati sani e salvi protetti da un aura di santità e di rispetto che si portano sempre dietro e senza la quale non riesco proprio ad immaginarli.
Che questo sia un tributo a questi due eroi, compagine senza tempo di gesta inenarrabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.