Come sapete io ho sempre odiato le dispute, ed ho cercato in ogni situazione di placare qualunque screzio si fosse venuto a creare, per qualunque ragione, non mi sono mai sognato di fomentare o zizzaniare tensioni che venivano a crearsi ( per quello c’erano dei personaggi specifici, “amanti della vita”, adibiti a questa specifica funzione …).

Però visto che siamo sempre in movimento, e il cambiamento dovrebbe essere l’unica costante presente nelle nostre vite, mi prendo la briga di fare un piccolo cambiamento di tendenza e portare alla luce delle tensioni, forse piccole, forse grandi, che ho avvertito in alcuni commenti lasciati recentemente ….

Laburno ha detto…

Ma qualche psicofarmaco al Paolini?

Una frase innocua senza dubbio, e non pensiate che scriva questo post solo perchè non ho al momento altre cazzate da scrivere, perchè sareste completamente fuori strada, visto che in questo fine settimana ci sono stati personaggi che hanno proposto racconti epici, che nonostante la mia assenza, sono stati raccolti puntualmente dai vari scagnozzi che ho disposto in giro per il mondo….
Ma voglio capire meglio, voglio approfondire l’argomento, scoprire insieme a questi due personaggi i propri punti di vista, voglio che si scambino le proprie opinioni, questa deve essere la vera essenza di questo blog, un punto di incontro libero, fuori dagli schemi, dove ognuno può e deve esprimersi in base al proprio pensiero.
Questo è l’unico requisito richiesto, avere un pensiero proprio, poichè un pensiero proprio non è giusto sbagliato, solo quando si parla di fatti si può parlare di giusto e sbagliato, perchè sui fatti non si possono avere opinioni, i fatti sono fatti, dati empirici che non si possono mettere in discussione.

Invito quindi i candidati ad affrontarsi il prima possibile, con un acceso botta e risposta, metto a disposizione il blog come campo di battaglia.

Che sia detto ciò che deve essere detto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.