Torniamo a parlare delle mille traversie che incontra sempre il Bvp, ogni volta che decide di intraprendere un viaggio intorno al mondo, perchè come tutti sappiamo il Bvp si porta sempre dietro una buona dose di sfiga ogni volta che mette il culo su un aereo, sfiga che cerca sistematicamente di attribuire ad altri ( compreso il povero e santo Buba Diò ).
Ma andiamo per ordine, dobbiamo partire dall’inizio, poi se dimenticherò qualcosa o ho travisato qualcosa, confido di essere corretto dal Bvp in persona.

Due mercoledì , il messere Bvp si sveglia all’alba e pronti via è già all’aeroporto, (stavolta suo zio non è stato, lasciatemi dire purtroppo, non si è presentato quindi è arrivato in orario a Pisa…) ma subito si comincia, il volo per Roma è in ritardo ( ricordiamo che il percorso era Pisa-Roma, Roma-Atene) arriva a Roma alle 9 quando la coincidenza per Atene era alle 8 e 50, tutto sembra perduto, ma essendo grazie a dio in Italia, anche la coincidenza è in ritardo, quindi proprio all’ultimo secondo riesce a salire a bordo dell’aereo e parte alla volta di Atene.
Sembra tutto finito, il Bvp si rilassa credendo di essersi lasciato il peggio alle spalle, che Bischero permettetemi di aggiungere, in realtà doveva ancora arrivare il bello.

Arrivati ad Atene, i Bagagli sono spariti, però erano arrivati degli altri bagagli, non si di chi, che probabilmente sono ancora lì che girano sul nastro trasportatore.
Il Bvp divertito e per niente stizzito dalla situazione, si presenta alla reception con una calma ed un autocontrollo epocale, gli viene detto che se entro 48 non gli fossero stati recapitati i bagagli, in alternativa di chiamare un numero verde (probabilmente inesistente …), alchè esordisce con una frase storica di fronte alla addetta alla Reception, ovvero alle parole “Altrimenti chiami questo numero…” risponde con un classico ” Altrimenti lì Inculo !!”, che gli valgono il rispetto e la gloria dei vari passeggeri Italiani lì presenti, ed un più che giustificato schiaffo da parte di Elisa, a cui non smetterò mai di consigliare abbastanza di picchiarlo ogni volta che ha l’occasione, Vai Elisa siamo tutti con Te !!!

Comunque i Bagagli arrivano e tutto procede come deve, qui però vorrei fare una precisazione, perchè io il Bvp da quando è partito non l’ho più chiamato più sentito, quindi non potevo sapere niente delle sue traversie, che le ho conosciute solamente una volta rientrato.
Vorrei solamente ricordare il mio precedente post, “Un BVP D’OltreOceano …”, la seguente frase:

” Non ci resta altro che augurargli una buona vacanza, un buon riposo ( Si deve anche riposare ??!! sti Gran Cazzi !!!), e una serena permanenza, in un luogo che siamo sicuri da oggi, ricorderemo piacevolmente, come quello in cui BVP perse la valigia con tutti i soldi dentro… stò scherzando naturalmente !!!! il BVP non gira mai con i soldi nella valigia !!! ( E neanche nel portafoglio direbbe qualcuno !!!) “

Questo solo per smentire le voci che sostengono che io non sia un vero Saggio, ma solo uno sporco e farabutto impostore, questo vi dimostra la mia lungimiranza e preveggenza ( in altre parole porto merda, non dimenticatelo !!!)

Bene, credo che siate propensi a credere che sia finito qui ciò che devo raccontarvi, assolutamente , perchè quando una cosa il Bvp in grande, mica così tanto per fare, non è mica uno scemo cazzo !!! ragazzi qui si stà parlando di professionisti !!! un di rispetto perfavore !!

Arriva la data del ritorno, arrivato all’aeroporto di Atene con buoni Presentimenti e di ottimo umore, ci sì trova subito davanti ad un dramma annunciato, il volo per Roma è in ritardo di un ora e mezzo, tutto tranquillo trattandosi dell’Alitalia, solo che arrivati a Roma la coincidenza per Pisa naturalmente è già partita da , quindi la compagnia aerea mette a disposizione un hotel 4 stelle a Ostia ( tutto pagato da noi contribuenti grazie al prestito Ponte, ricordiamolo, visto che Alitalia non utili dal 1423 …) pregando di presentarsi la mattina dopo alle 6 in Aeroporto per vedere se ci fosse stato un volo disponibile su cui essere imbucati ( quasi impossibile visto che erano tutti pieni per tutta la settimana …).
Comunque sia presentatosi all’aeroporto sulle 10 in tutta tranquillità, viene chiaramente informato che non ci sono voli disponibili su cui essere imbarcati, e quindi viene scelte l’opzione N° 2 ( la N° 3 nel caso ve lo stesse chiedendo era tornare a casa a piedi …) ovvero farsi rimborsare i biglietti del treno per Pisa e tornare con quello.
Il Bvp quindi arriva a Pisa intorno alle 6 di venerdì scorso, in treno, con un giorno di ritardo, ma comunque a scrocco, quindi si è ritenuto più che soddisfatto.

Come potete vedere le avventure del Bvp in giro per il mondo sono più leggendarie di quanto possiate immaginare, molti che lo incontrano per strada gli consigliano mezzi di spostamento alternativi, come la biciclette, a piedi oppure il Windsurf, ma lui siamo sicuri non si arrenderà, e statene certi che quando ripartirà per un altro viaggio, sicuramente in aereo, avrò di nuovo molte altre storie da raccontarvi. ( ricordatevi questa frase che vale come pronostico / gufata, per il prossimo viaggio !!!)

In conclusione volevo fare un il riassunto delle varie Morali che ci insegna questa storia e che credo sia bene teniate a mente :

  1. BS porta merda, attenti quando lo incontrate, e a quel che scrive, più danni della Grandine.
  2. Bvp ogni volta che mette piede in aeroporto, può accadere davvero di tutto, informatevi sui suoi futuri viaggi e seguitelo per farvi quattro risate tutte le volte che si incazza con le varie Hostess in giro per il mondo.
  3. Alitalia è una compagnia allo sbando che il nostro governo stà tentando di rianimare (diciamo speculare che è il termine corretto …) con prestiti ponte illegali secondo tutte le norme della commissione europea, e che taglierà più del doppio di personale rispetto alla prospettiva di acquisizione di AirFrance KML.
  4. NON VOLATE ALITALIA !!! O il ritorno non si come avverrà e se avverrà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.