E’ già un di tempo che non parliamo del vecchio Don GG, lo abbiamo perso un di vista in quest’ultimo periodo, e vogliamo riprendere uno degli argomenti che lo hanno da sempre reso famoso, ovvero il conflitto interno che ha sempre tentato di oscurare, ma che inevitabilmente siamo riusciti a scovare e tenteremo oggi.
Molti si ricorderanno che spesso e volentieri il Don parlava della sua siepe come di un’entità capace di pensare, che cresceva a dismisura nel corso di pochi giorni, e che era spesso costretto a potare ripetutamente anche nel corso della solita settimana.

Avevamo qualche dubbio sulla veridicità di queste leggende e misteri, siamo quindi andati ad indagare, ed abbiamo trovato la siepe al suo posto, che svettava alta e forte.
Quello che non ci aspettavamo è di riuscire a strappare alla siepe un’intervista in cui raccontava le sue verità ed i suoi perchè, in modo da avere la sua versione dei fatti che sono sempre stati celati abilmente sotto un pesante e fitto alone di mistero …

BS : Intanto Buongiorno, e Grazie per l’opportunità che ci stà regalando, siamo davvero felici di avere finalmente la possibilità di parlarle.

Siepe : Buongiorno a lei. Si in effetti ho ritenuto necessario dare il mio contributo in questo frangente, visto che si è sempre parlato molto di me, ed ho letto anche qualche appunto sul suo blog, e ho notato che spesso veniva travisata la realtà per dare spazio ad una serie di illazioni e voci infondate e tendenziose …

BS : Ecco, vedo che non perde tempo. Vorrei subito chiederle appunto, quali sono secondo lei le mancanze da parte nostra rispetto a questa situazione.
Sì, insomma vorrei sapere da lei appunto a quali voci false e tendenziose si riferisce e da chi secondo lei sono state diffuse e sostenute ?

Siepe : In primo luogo la prego di abbassare il tono della voce visto che la sento benissimo. [Non mi era parso di stare urlando, però ho ritenuto opportuno assecondarla affinchè continuasse a parlare. NdA]
Per quanto concerne la sua domanda le dirò solamente che le voci secondo le quali la mia crescita fosse accelerata da processi chimico-biologici anomali, dovuti probabilmente a degli squilibri chimici provati da fonti ambientali esterne è del tutto infondata.
Ho sempre sostenuto un processo di crescita normale, secondo le norme ambientali vigenti, e in questo lasso di tempo non mi è mai risultato nessun tipo di crescita anormale. Che spesso mi è stato attribuito da lei in prima persona e da altri che come lei si divertono a mettere in giro voci senza alcun fondamento. Fregandosene sia dei sentimenti, che tra l’altro ritengo mi siano stati ampiamente calpestati in tutti i sensi, sià delle controversie legali a cui a causa sua e di altri sono andato incontro.
Ma lei lo che la “Siepi Anonimi” ha richiesto un’accertamento sulla mia situazione, si è parlato addirittura di estirparmi e di bruciarmi davanti ad altre siepi così da dare l’esempio…

BS : Mi scusi, di questa sua situazione personale non sapevo niente, mi auspico comunque che lei riesca a dimostrare le sue tesi davanti alle sedi competenti.
Per quanto riguarda le sue accuse nei miei confronti sono costretto a declinarle, in quanto ho sempre riportato i fatti come mi venivano comunicati dal suo Padrone e manutentore Don GG.

Siepe : I suoi auguri se li può tenere anche per , non mi interessa cosa si auspica, a proposito mi sono sempre “Auspicato” Anch‘io che gli venisse la sciolta più e più volte, per caso mi può confermare se ho avuto fortuna ??

BS : E’ da molto che la stà gufando ?

Siepe : Saranno due o tre mesi …

BS : No devo dire che che in questo lasso di tempo non mi è mai capitato questo inconveniente, devo però ammettere che è qualche settimana che soffro di qualche forma sporadica di impotenza … non forse devo attribuire a lei questo gentile regalo ???

Siepe : Heheheh, credo di sì, anche se non mi auguravo di poter arrivare a tanto.
Devo dire che questo mi ripaga degli insulti e delle sofferenze che lei mi ha inflitto.

BS : Guardi che comunque non c’è niente da ridere, sono eventi abbastanza casuali che si possono verificare quando si è sobbarcati da troppo stress.
Comunque come le ripeto le voci che io ho riportato venivano in primo luogo da suo padrone, il Don.

Siepe : Si, me lo immagino lo stress a cui è sottoposto sempre a dire stronzate in giro per il mondo e senza nemmeno vergognarsene un .
Comunque questo Don è la seconda volta che lo nomina ma io non lo conosco, inoltre non ho ho mai avuto un manutentore, io sono un siepe che discende dagli alti pascoli di Verdeluncul, non ho bisogno di manutenzione, permetto a nessuno di toccare le mie possenti fronde.

BS : Tralasciando un attimo il mio diverbio con lei riguardo alla mia impotenza sulla quale però ci sarebbe ancora molto da dire …
Vorrei un attimo porre l’attenzione su questa sua ultima affermazione, ovvero che non conosce il Don GG, perchè mi lascia del tutto esterrefatto.
Come è possibile, lei guardia alla sua casa, lo avrà visto qualche volta ???

Siepe : Lei forse si riferisce a quel personaggio che in giro in una macchina che lascia dietro di se un odore di morte e devastazione ?

BS : Sì sto parlando proprio di lui, noi lo chiamiamo affettuosamente Don GG, ho creduto che lei avesse capito a chi mi riferivo, probabilmente ho richiesto troppo alle sue ridotte facoltà mentali, e mi scuso per non essermi espresso più chiaramente.

Siepe : Guardi, io non vorrei iniziare a parlare delle sue facoltà mentali, ma con che coraggio mi chiedo …
Ma si rende conto che lei spende soldi a merda su siti cinesi, ammacca macchine così solo perchè gli è saltata la brocca per cinque minuti, il suo blog è un concentrato di cazzate di cui lei oltretutto si vanta???
E viene a dire a me ” Le sue ridotte facoltà mentali …”, si dovrebbe vergognare !!!

BS : Lascerò cadere queste accuse perchè non si basano su nessun dato di fatto, inoltre il fatto che lei non brilli di acutezza mi sembra ovvio ed è stato comunque confermato anche dalla Capra che stà qui nelle vicinanze e che stà venendo verso di noi, e che sicuramente potrà confermare ….

Capra : O, Avete finito di discorrere io ciò da concimare l’orto e con tutto questo chiacchericcio non mi riesce di caa

BS : Buongiorno , …

Capra : Si, buongiorno una sega …

BS : Si … [Forse la capra non brillerà per educazione, però sicuramente è una fonte di notizie sincera ed Affidabile. NdA]
Volevo chiederle se mi può confermare il fatto che la qui presente siepe sia un lenta di comprendonio ?

Capra : Come le ho già detto più volte la qui presente siepe oltre a essere ottusa come pochi, è anche una gran rottura di coglioni …

Siepe : Forse parli così perchè l’altro giorno mentre tentavi di mangiare da i miei rami ti ho tenuto sospesa per due ore attaccata per le palle, che fra l’altro paiono quelle di un agnellino …

Capra : In prima cosa non tentavo di mangiare quelle fogliacce che ci caano sopra sempre i piccioni, ti devono aver scambiato per un caatoio, poi che cazzo dici che appena mi hai tentato di prendere ti ho rifilato una zoccolata nel gruno

Siepe : E’ sì deve essere stato in quel momento in cui urlavi ” Lasciami le palleee ti pregooooo

Capra : No quella vedrai era la tu mamma …. comunque lo Spesso …

BS : Si …. qui mi sembra si stia un attimo degenerando, adesso che mi ha confermato la mia tesi, la capra se puo anche andare visto che volevo finire l’intervista in esclusiva con la siepe …

[ Dopo questa affermazione la Capra mi ha inseguito per un breve tratto così che io sono stato costretto a fuggire saltando il cancello e sono scappato appena in tempo per potervi rendere partecipi di queste notizie … NdA]

Come vedete non abbiamo avuto modo di poter finire l’intervista con la siepe, purtroppo cause di forza maggiore e la mia incapacità di gestire situazioni complicate sono state le chiavi di volta del Fallimento.
Un fallimento parziale però, visto che abbiamo scoperto molte verità di questa siepe, restano però moltissimi dubbi che speriamo di portare alla luce il prima possibile.

“Se noi ombre vi abbiamo offeso,
pensate solo – e tutto si aggiusta –
di aver dormito,
e tutto svanirà per incanto.
Questa debole e vana storia
di ogni logica è fuori,
altro non è che sogno,
non abbiatene a male, gentili signori.”

Puck – Sogno di una notte di mezza estate –
Scena I, Atto V
W. Shakespeare

P.s. Questa è una delle espressioni massime delle follie di BS, non sappiamo se c’è un limite a tutto questo, io meno di tutti NdD [ Nota del Deficiente]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.