Come vi avevo anticipato qualche giorno , volevo cercare di approfondire l’argomento sul debito che avevo accennato sul post precedente, ovvero il fatto che quando prendiamo dei soldi, in questo caso lo stato, prende dei soldi, li contrae in debito, ovvero li prende in prestito da parte della banca che ha il monopolio sulla produzione della moneta.

Ma facciamo un passo indietro, intanto vorrei spiegare cosa si intende per Signoraggio.
Quando si produce della valuta, che si tratti di monete o di banconote, per produrle si hanno dei costi di produzione, che sono per le monete i metalli e le attrezzature per produrle, e per le banconote sono la carta, gli inchiostri e le stampanti per poterle stampare.
Questo si chiama “Valore Intrinseco”, ovvero il costo reale che hanno le monete e le banconote per essere prodotte.
Poi come tutti sappiamo su tutte le banconote e le monete viene stampato sopra un “Valore Nominale”, del quale poi acquisteranno il valore.
La differenza fra “Valore Nominale” e “Valore Intrinseco” è detta Signoraggio.
Per chiarire facciamo un piccolo esempio, se io stampo una banconota da 100 € e per stamparla spendo 1 € ( fra materiali e costi di produzione), il mio Signoraggio varrà (100 – 1) 99€, che saranno poi il mio guadagno effettivo.

Adesso che sappiamo cos‘è il signoraggio, vi chiederete in che modo ha a che fare con noi !!??
Cercherò di spiegarvelo il meglio possibile:

Intanto dobbiamo precisare che il monopolio della stampa di banconote è attualmente della Banca Centrale Europea (BCE), mentre per le monete è il Tesoro Nazionale.
Prima dell’euro la Lira era sotto il monopolio della Banca D’Italia e le monete erano sempre sotto il Ministero del Tesoro.
Ogni volta che lo stato ha bisogno di moneta, si rivolge alla Banca, la Banca stampa le Banconote e Le dà allo stato in Prestito e in cambio lo Stato emette delle Obbligazioni di debito alla Banca del solito valore delle Banconote Prestate più il tasso di Interesse.
la Banca ovviamente quando dà le banconote in prestito le dà considerandone il loro “Valore Nominale” potendo usufruire così del Signoraggio.
Credo sia chiaro quindi, La Banca Stampa Banconote a bassissimo costo (Si parla di pochi centesimi di Euro) le presta per il Loro valore Nominale quindi arriva ad avere Signoraggi Altissimi per ogni singola banconota.
Oltretutto a volte non c’è nemmeno bisogno di stampare le banconote visto che come si diceva solo pochissimi dei soldi esistono realmente in carta stampata, ma solo su conti bancari, in questo caso il signoraggio della Banca è del 100% rispetto.
Quindi quando Un Banca Presta denaro a Debito allo Stato, lo stato è costretto a non solo ridare gli stessi soldi ma anche deve ripagarci sopra gli interessi, in pratica è un circolo infinito, e non solo tutti queste Obbligazioni dello Stato a Debito fanno parte del famoso “Debito Pubblico” quello che ci portiamo avanti da anni e anni e che ci porteremo fino alla tomba.
Attenzione Però, non sostengo affatto che il Debito Pubblico Italiano si basi su questo sistema, sarebbe folle pensarlo, altrimenti anche altri paesi di tutto il mondo si troverebbero nelle nostre condizioni di debito, può esserne una delle aggravanti.

Voi vi direte, ma se le banconote le stampa la Banca D’Italia, che è dello stato, quindi questo debito è fittizio, non esiste.

Non è così, perchè La Banca D’Italia è una SPA, ed è Privatissima. Come tutte le Altre Banche Nazionali, come La BCE.
Ricostruiamo il castello di carte, e andiamo a vedere a chi vanno in tasca questi soldi:

La BCE ha Il Monopolio delle Banconote EURO, le stampa Lei. La BCE è Privata ed è Controllata dalle Banche Nazionali dei Paesi Europei:

  • Banque Nationale de Belgique (2,83%)
  • Danmarks Nationalbank (1,72%)
  • Deutsche Bundesbank (23,40%)
  • Bank of Greece (2,16%)
  • Banco de Espana (8,78%)
  • Banque de France (16,52%)
  • Central Bank and Financial Services Authority of Ireland (1,03%)
  • Banca d’Italia (14,57%)
  • Banque centrale du Luxembourg (0,17%)
  • De Nederlandsche Bank (4,43%)
  • Oesterreichische Nationalbank (2,30%)
  • Banco de Portugal (2,01%)
  • Suomen Pankki (1,43%)
  • Sveriges Riksbank (2,66%)
  • Bank of England (15,98%)

La Cosa Interessante è che parte della BCE anche la Banca D’Inghilterra, che però non parte dell’Euro, prende però anche lei i profitti del signoraggio sulle banconote Euro.

Mentre La Banca D’Italia è anche lei privata e sotto il controllo di altre banche e Assicurazioni, ed una piccola quota ( 5%) è dello stato tramite l’INPS.

Come vedete quindi questi soldi si instradano prima attraverso le banche di tutta Europa, dopo di che si diramano fra gli azionisti della Banca D’Italia S.p.a.
Ma l’Italia e l’Europa non sono le solo sotto questo sistema di controllo Bancario, questo sistema regge in tutto il mondo.

Ci sono varie teorie a riguardo di questo argomento, vi posterò alcuni video che che ho trovato.
Io ho cercato di spiegarvi questo meccanismo, personalmente resto convinto che le Banconote Le dovrebbe stampare lo stato, o che la Banca non fosse sotto il controllo di Privati ma sotto il controllo dello Stato, così che nessun privato possa avvalersi di questi ingenti guadagni.
Credo che il signoraggio esista, ma trovo difficile affibbiarli tutti i mali della nostra economia e della nostra società, soprattutto quella Italiana.
Alcuni sostengono che tramite questo sistema le Banche comandino i Governi mondiali, altri sostengono che Lo Stato resti comunque indipendente e che questo signoraggio in pratica non esista o che si annulli automaticamente.

Io vi ho raccontato una storia o vi ho raccontato una incredibile verità, questo stà a voi deciderlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.