Dobbiamo dire che in queste ultime uscite iniziamo a dare il meglio di noi stessi.
Il Lungo periodo di apprendimento grazie allo Zoo e Al Nido, inizia a dare i suoi frutti e finalmente i nostri sforzi iniziano ad essere largamente premiati.
La classe che ci contraddistingue, quella specie di aura misteriosa e in alcuni casi Malsana, magari proveniente da un bottinello lì vicino, sì stà impadronendo di noi e riesce a tirare fuori il meglio che tenevamo nascosto.

Ogni volta che ci dirigiamo in qualunque locale lasciamo una firma inconfondibile, fatta di sguardi provocatori spesso seguiti da frasi minacciose come ad esempio ” Ti Spacc“, oppure da movimenti facciali che hanno dell’animalesco, ma che trasportano con un fascino e uno stile antico e inconfondibile, ci rievocano antichi miti del passato che credevamo definitivamente estinti ma che invece ci ritroviamo ad impersonare puntualmente e con sagace precisione.

Spesso poi capita anche di essere incompresi dalla maggior parte delle persone, come è noto la gente non vede di buon occhio la vera arte quando se la trova davanti e spesso cade nel facile errore di confonderla con dei comportamenti rozzi e cafoni.
Rispediamo al mittente queste accuse villane e tendenziose, certi del fatto che ciò che siamo e ciò che facciamo è solo l’espressione di un disegno più grande, che forse neanche noi siamo ancora riusciti a comprendere nella sua interezza. Ma siamo certi della strada che stiamo percorrendo, siamo certi che ciò che facciamo sia giusto e soprattutto moralmente etico e rilevante.
Non solo vuole essere una forte critica allo stile di pensiero facinoroso e moralista che ci è sempre stato insegnato e professato, ma anche una valida alternativa di carattere soprattutto morale, aspetto del quale non tralasciamo mai nessun particolare.

Questo vuole essere una specie di manifesto culturalmente alternativo, che professa la realtà, una realtà sicuramente scomoda, sicuramente raccontata senza mezzi termini e senza giri di parole.
Una verità che dritta al punto senza margine di errore e senza possibilità di fraintendimento, dai caratteri solo all’apparenza grossolani e volgari, ma che contiene invece uno stile di pensiero puro e integro che da sempre ci ha pervasi, e ci ha convinto che ciò che facciamo e ciò che diciamo sia senza esclusione alcuna l’unico solo modo di mantenere questa integrità ed onestà di pensiero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.