Di sicuro avrete notato la crisi finanziaria che si è venuta a creare in questi giorni, a dire il vero è da mesi se non da anni che questa economia malata si stà trascinando in avanti gonfiandosi sempre di più, finchè non esplode o implode dipende dai punti di vista.
Una economia interamente basata sul debito, è questo il concetto di questa economia, il debito.
La questione è molto complessa non cercherò di spiegare nulla, anche perchè i maggiori esperti dicono di non saper nè quantificare nè di saper precisare chi nè subirà di più le conseguenze.
Quello che è certo è che l’onda lunga che è partita e che stà continuando ad ingrossarsi in questi giorni, ricordiamo che tutte le borse continuano costantemente a perdere punti in questi giorni, arriverà un po da tutte le parti del mondo questo è sicuro, visto che tutte le banche del mondo avevano nei propri portafogli azioni di banche fallita come la Leheman Brother che era una delle maggiori, ma anche di altre che in questi ultimi tempi sono fallite una dietro l’altra.
Adesso sono gli stati che devono scendere in piazza per parare il culo alle banche, cioè i cittadini, pagheranno per danni speculativi in cui si sono arricchiti amministratori delegati, manager, broker.
Devo dire che per questo fatto in Italia non c’è stato molto scandalo, ormai ci siamo abituati a pagare per qualunque cosa , mentre in altri paesi non è stata presa così bene, giustamente.

Si fà retromarcia quindi, sembra che sia arrivato il capolinea per questo capitalismo sfrenato e autogestito, credo sia stato questo il problema, la mancanza di controlli, o la serietà negli stessi, visto che in questi anni abbiamo assistito a tutti i tipi di speculazione finanziaria possibili e immaginabili ( come in Italia, nè sono un esempio i Casi Parmalt, Cirio, ma soprattutto i Derivati.).
Un mercato che era destinato a fallire, dove si è rischiato senza ritegno, dove gente che non poteva permetterselo prendeva mutui su mutui che alla fine non riusciva a pagare, ma come fà a funzionare un mercato basato sul debito? credo che non lo capirò mai.

Ora naturalmente tutti temono che la gente si avvii alle banche per estinguere i conti e prelevare i propri soldi, se ciò accadesse le banche fallirebbero, ma oltretutto non hanno assolutamente la liquidità per pagare tutti i creditori.
Anche perchè lo sappiamo che di soldi reali ce ne sono ben pochi, questa è tutta carta, sono soldi che non esistono se non nei conti in banca, sono soldi che ci sono ma non si vedono, soldi che ci vengono addebitati ma che non sono mai stati stampati.
Ricordiamocela questa cosa dei soldi addebitati, cioè che contraiamo in debito, è una piccola anticipazione che tratterò più approfonditamente nei prossimi giorni.

Tutti gli stati garantiscono le banche, stanziano miliardi ma non sappiamo fino a che livello arriveremo a spendere, i 700 miliardi di Dollari USA sono già spariti e polverizzati, non si sà dove si sono incanalati ma non hanno sorbito nessun effetto concreto, la fiducia non è tornata, e difficilmente tornerà, perchè oltre alla fiducia fra le banche sembra sia saltata la fiducia nell’intero sistema.
Basti pensare alle parole del New York Times che ha commentato come sono stati accolti i 700 Miliardi di dollari : “Nel momento esatto in cui i politicanti cercavano di salvare con 700 miliardi di dollari l’industria finanziaria, Wall Street ha iniziato a ricercare un modo per trarne profitto. “
Questo credo sia l’emblema di questo situazione, credo che fosse inevitabile, e credo che davvero siamo solo all’inizio, se è vero che nel 1929 la grande depressione iniziò 3 anni dopo, e questa crisi è a detta di tutti molto peggiore di quella del ’29.

Non ci resta che attendere e vedere ciò che accadrà, di sicuro non sembrano in procinto di arrivare giorni felici, per gli altri, noi Abbiamo Berlusconi e siamo al sicuro da tutto e da tutti, soprattutto dai finanzieri comunisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.