Sono d’accordo con By Utopia, ho sempre ritenuto BS un folle e delirante personaggio.
Tutti ce lo ricordiamo un paio di anni , quando per la prima volta veniva creato il manifesto di follia che oggi tutti noi conosciamo come “Le Origini Del Mito“.
Non tutti sanno che inizialmente venne creato all’interno di un gioco online di nome Ogame, quando si staccò da i vecchi compagni del gruppo degli “Scimmioni” o qualcosa del genere (Chi si ricorda come si chiamava l’alleanza mi aiuti…), a detta sua per dare vita ad un gruppo di persone che sempre più pressantemente volevano un gruppo dove By Saggezza fosse riconosciuto e venerato.
Nacque così “Gli Amici Di By Saggezza” che conteneva appunto il manifesto della follia, definito da alcuni “il documento che più di ogni altro dimostra che la stupidità e la demenza umana non ha nessun limite …”.
Inizialmente il gruppo non ebbe un grande successo, probabilmente la gente non era ancora pronta per conoscere questo personaggio, e a tutt‘oggi non credo sia pronta nemmeno per il blog che poco dopo seguì.

Ricordiamo però anche un BS che si divertiva a giocare in questo fantastico mondo virtuale, controllava da lavoro tutti gli eventi che accadevano, tenendo sempre aperta una finestra di internet che nascondeva prontamente quando si avvicinava il capo.
Evento che ricorda non poco il fantomatico programma “Coperta” che veniva utilizzato nelle giornate di laboratorio di Sistemi, nel quale si giocava a Quake 2 o Unreal Tournament ed appena il professore si avvicinava saltava fuori questo bislacco programma, che consisteva in poche righe di linguaggio di programmazione, inoltre dopo vari mesi mi ricordo che il Prof. si accorse che qualcosa non funzionava e esordì “Ma siete sempre lì !!??”, un tributo al magico Sandro di cui ho sempre ignorato il cognome …

BS divenne quasi un Dio di Ogame, tanto che dopo un mese decise di smettere di giocare, non perchè avesse perso tutta la flotta , ma perchè voleva lasciare una speranza di vittoria anche agli altri.
Si divertiva spesso a controllare anche gli account di altri suoi amici, naturalmente sempre nelle ore di lavoro retribuite, e pianificava gli attacchi tutte le volte che andava al mare non vedendo l’ora di rientrare per controllare i risultati dei suoi magici attacchi.
Amava quel gioco, ma il gioco non amava lui … io spesso sono stata utilizzata a scopi poco edificanti, che hanno oltretutto ferito la mia sensibilità, venivo lanciata a destra e manca e spesso e volentieri inutilmente, venivo lasciata morire non essendo utile in battaglia, in oltre credo che il “Venerabile Maestro” (Non Gelli, ma By saggezza !!!) mi prendesse anche un in giro non ritenendomi all’altezza della situazione …

Sono contento che quel bastardo sia sparito, spero di non rivederlo mai più.

La Reciclatrice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.