Chi si è dimenticato del fantastico Idolo ??
Credo nessuno, sono rimaste impresse nella memoria storica le incredibili gesta che lo ritraevano protagonista, mentre scappava con fare beffardo ai primi tre coglioni che gli si presentavano davanti, in ordine: BS, Don Gigi e Bvp.
Tutti sanno che la fine di questo amatissimo coniglio, che era solito intrattenere i visitatori con salti spettacolari, oppure accettando cibo dai viandanti che si fermavano a sultuarlo, tentando in alcune occasioni di irretirlo per poterlo catturare.

Il caso Idolo forse, è stato archiviato con troppa noncuranza e con procedimenti sbrigativi e sommari.
Si è detto subito che fosse scappato, e questa tesi è stata accettata senza che fosse opportunamente messa in dubbio, senza che venissero vagliate le prove e le testimonianze.

In questi giorni però, qualcuno si è fatto più audace ed ha provato ad esporre una propria teoria sul quello che è diventato a tutti gli effetti il “Caso Idolo”.
Quello che è venuto alla luce riguarda un personaggio molto conosciuto nell’ambiente Antraccolese, un personaggio che aveva i mezzi, le capacità e l’esperienza di mettere in pratica il furto perfetto.

Qualcuno avrà già intuito, sotto accusa è proprio il nostro caro amico “Sparapolli“, diventato famoso per essere stato inquisito in più di un’occasione per lo sterminio di alcuni pollai della zona, con la solita tecnica dei parenti latino americani.
Ovvero rincorrendoli imbracciando un fucile fino a che non aveva la possibilità di sparargli.

Ignote ancora le motivazioni secondo cui avrebbe deciso, in questa occasione, di colpire un povero coniglio.
Adesso però rischiano grosso anche le galline di BS, visto che il pazzo (no io è …) potrebbe tornare alle vecchie abitudini da un momento all’altro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.