Vi voglio raccontare una storia, una storia che prende spunto da una probabile realtà, che potrebbe verificarsi da un momento all’altro.

Immaginate un personaggio poco noto al grande pubblico, ma che stà riscuotendo il suo successo grazie ai pochi fan che si nascondono per la vergogna di supportarlo.
Immaginate che questo personaggio sia uno di quei classici cazzari, che sparli sempre di tutto e di tutti e che spesso e volentieri non abbia la minima idea di quello che dice.
Immaginate che questo personaggio come è evidente, nel corso del tempo si sia creata una buona serie di nemici, dei quali non ha problemi a offendere e deridere.
Immaginate che uno di questi sia il suo vicino di casa con il quale non è mai mancato astio e diffidenza.

Immaginate adesso una scena che da molto tempo aleggia nell’aria, e che non escludo si attui da un momento all’altro.
Una notte buia e tempestosa, mentre i fulmini dipingono il cielo in luminosi istanti, i tuoni riecheggiano il loro richiamo antico e misterioso, un personaggio si stà preparando per il grande evento.
Impermeabile, mascherina ed occhiali, insieme alla sua inseparabile mazza da 15 chili.
Si avvicina alla casa del malcapitato vicino, mentre intorno a lui infuria la tempesta, gli alberi sembrano piegarsi ad un desiderio divino, mentre il vento grida senza meta.
Impugnata la mazza, non resta che attendere il primo tuono da poter sfruttare, ed eccolo …
BOoOMMmm !!!
La mazza impassibile si infrange contro il muro esterno della casa, provocando un primo buco.
Nessuno viene svegliato, mentre il pazzo può continuare nel suo sporco lavoro, passando successivamente alle macchine parcheggiate nel vialetto.

Lo sentirete poi la mattina dopo, mentre l’ignaro vicino assiste impassibile alla distruzione subita, incredulo ed ancora scosso urlando “cerchi !!! cerchi !!!”, esclamare con una tonalità distaccata e beffarda:
“Il temporale è … succede spesso !!!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.