Da qualche tempo ormai, sempre più spesso non si fa altro che parlare di energie pulite, ed energie rinnovabili come un modo concreto per risollevare le sorti del nostro pianeta.
Se ne parla sempre più spesso, ma quello che si fa è poco e del tutto insufficiente.
Mentre il nostro governo continua a spacciare una tecnologia morta come il nucleare, per una panacea contro tutti i mali.
Un nucleare che consentirà alla mafia di arricchire le già gonfie tasche, e che presumibilmente non si farà mai, ma servirà solo a buttare via milioni di euro, che invece potrebbero essere investiti, con saggezza e puntualità, in progetti di espansione delle energie rinnovabili.
Ma non solo nel nostro paese è così, in molte parti del mondo questa realtà viene ignorata o sminuita, come se fosse solo frutto di una schiera di pazzi predicatori.

Ma se vi dicessi che queste tecnologie possono salvare il mondo, voi come reagireste ?
Laburno come reagirebbe ?
L’irascibile e bastian-contrario Laburno, tenterebbe sicuramente di sminuire queste verità, con tesi campate in aria come è suo solito fare. Nel pieno stile di questo governo che lui sostiene, che lui ha votato.
Calunniando ed infamando gli oppositori, come me, con accuse infondate, con tesi fumose e senza senso, con dati inesistenti, e soprattutto sentenze inventate che lo scagionano.
Ma Laburno è un bambino, come questo governo, che in pratica dice che l’inquinamento è normale, anzi aumenta la resistenza del pianeta, Il vecchio “Quel che non ammazza, ingrassa”.
Sta a noi cercare di aprirgli gli occhi di fronte a questo nuovo mondo, davanti a questa possibilità infinita di miglioramento, sia personale che globale.

Se gli pronunciate la parola Geotermico si metterà a ridere, anche se probabilmente non sa cosa significa.
Prendere la temperatura ad un centinaio di metri di profondità, dove è costante tutto l’anno, e fare in modo che scaldi in inverno e raffreddi d’estate, per lui è pura follia, puro misticismo.
Una tecnologia già sperimentata, accertata, e consolidata che eliminerebbe l’utilizzo di stufe e di condizionatori. Follia appunto.
Ma lui è così, forte di questo mondo che gli dà ragione, ignorando tutto questo, e continuando a marciare su tecnologie superate, che ci dissanguano.
Lui è il vero specchio di ciò che siamo diventati, apatici consumatori, senza possibilità di redenzione,senza voglia di cambiare, di scoprire, di capire, ma soprattutto di rischiare.
Pedine di un gioco più grande che non possono cambiare ma solo giocare.

Voglio che però una cosa Laburno la scriva, fallo Laburno, fai capire a tutti che desideri il cambiamento, dacci un segno di speranza.
Se non vuoi farlo per me, fallo almeno per Stam, che d’estate mette il condizionatore a 15 gradi e dorme con il pigiama ed il piumone.
Dacci un segno, liberati, esclama: “Geotermico Is Great !!”
Sono sicuro che dopo ti sentirai meglio…

“Non ci servono centrali che producano un milione di watt. Ci servono un milione di cittadini che producano un watt a testa.”
Beppe Grillo

P.S. Attacco a sorpresa Lab … abituati ….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.