Ieri ho dato l’addio ad un amico indimenticabile, che mi ha accompagnato per 10 lunghi anni, ma che alla fine è dovuto soccombere sotto il peso dell’età.
Non spaventatevi, non si tratta ne del Digu, ne del BVP ne tanto meno di Laburno, anche se questo breve incipit, vi potrebbe facilmente trarre in inganno.
In realtà a tirare le cuoia oggi è stato il mio primo, ed antico pc, che dopo tempo immemore, anche se già da anni era nelle grinfie di SBS, è sempre sto un faro, un punto di riferimento importantissimo per la mia vita … o forse no …
Ma finalmente quel pezzo di ferraglia è definitivamente deceduto, dopo che anche SBS se ne era sbarazzata per lasciar spazio, ad uno di miglior fattura.

Su di esso si potevano osservare tutti i segni che il tempo, e che un possessore come BS lasciano nel tempo.
Il case era praticamente distrutto, crollato sotto gli impietosi calci che repentinamente BS assestava ogni volta che si piantava, ed ogni volta il PC ripartiva più veloce di prima.
L’hard-disk emetteva dei rumori strani quasi innaturali, ed anche essi sparivano ogni qual volta BS decideva di far piombare la sua furia, per ristabilire un equilibrio.
Quello dei calci e dei pugni è un metodo che non scopro certo io, ma che ho imparato ad apprezza ed rispettare nel tempo, e soprattutto questo PC sembrava che lo amasse perdutamente; non ricordo una volta che non sia ripartito quando subiva un mio personalissimo e folle attacco.

Ma la verità è che lo amavo, e per questo dovevo colpirlo con tutte le mie forze, per dimostrargli questo amore, mi sembra più che logico.
Lui lo ha sempre capito, mi è sempre stato vicino, anche se credo che molta parte della mia vista sia stata rovinata da quel maledetto trabiccolo. O forse no … chi lo sa.
Quello che è sicuro è che un’altra parte del mio cuore di programmatore, se ancora ne rimane qualcosa, o c’è mai stato qualcosa, se ne parte per sempre con esso.
I più grandi programmi come il Six Magic Creator Luck sono stati scritti su quel PC, che mi infondeva una ispirazione, che ho perso da quando lo abbandonai in altre mani.

Adesso lo troverete al sistema ambiente, dopo che lo quasi squarciato pochi giorni fa per toglierci una ventola che mi serviva, visto che me se ne rompe una al giorno di ventole.
Con il suo monitor da 20 kg che mi ha fatto perdere quasi completamente la vista.
Sono là in ricordo del tempo che fu… e speriamo che ci restino….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.