In questi giorni di follia e di delirio, ho notato che l’argomento psicologo è già passato di moda come se tutto questo fosse stato orchestrato da quasi tutti i membri del blog, che presumibilmente delle informazioni al riguardo.
Voglio di nuovo porre l’attenzione sull’argomento affinché lui (lo psicologo), o loro, non si senta al sicuro, gongolando, consapevole del fatto che non sappiamo chi sia.
Solo Stam continua a chiedere informazioni, ed a chiedermi dello psicologo, non vorrei che anche questa volta ci fosse il suo zampino dietro a questo artificio.
Nessuno sa, nessuno dice, eppure lui sa tutto di tutti, conosce addirittura il nuovo prete di Antraccoli che quasi nessuno sa chi sia. Lui lo sa.

In questi giorni, mi sono messo in moto per raccogliere informazioni, e lo fatto nel tentativo di destare meno sospetti possibile.
Ho iniziato a perlustrare la zona in bicicletta, con una circospezione stando sempre attento ai movimenti sospetti.
Se qualcuno mi vedeva passare usavo la scusa che mi stavo allenando, o chissà che altro, ma in realtà sto battendo a tappeto la zona per avere informazioni.
Passo davanti alla casa dei lettori fissi, perché sono sicuro che alcuni di loro, se non tutti, conoscono la sconvolgente verità. Soprattutto Laburno.
Piazzo microspie, telecamere in ogni punto nevralgico della loro vita, dove sono più vulnerabili, dove è più facile che si incontrino per scambiarsi informazioni.

Da Chiatri ad Arsina, da Guamo a S.Andrea Di Compito, fino a Brancoli, la zona è stata scrutata in ogni angolo senza però ottenere risultati visibili, per ora.
Lo psicologo si porta dietro un forte movimento omertoso, nessuno vuole parlare, nessuno dice niente.
Ho mostrato i suoi commenti ad un vecchietto a S. Andrea ieri, e mi ha inseguito con il bastone tentando di farmi tacere. Un episodio che si verifica spesso quando inizio a fare domande, ed a lanciare accuse contro i passanti.
Dobbiamo prima vincere questa paura della gente nei suoi confronti, se vogliamo avere una minima possibilità di portare alla luce la verità. Una verità scomoda per tutti, ma che è l’unica in grado di cambiare le cose.
Cosa stiamo aspettando, lo psicologo è là fuori, e sta ridendo di noi … Soprattutto di Laburno …

Lui non si arrenderà mai, noi neppure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.