Da oggi, finalmente, anche By Saggezza è meno solo; quando si siederà davanti al computer, per pubblicare i pezzi più irriverenti, e più taglienti di sempre, avrà finalmente la consapevolezza, che altri come lui, hanno deciso di mettersi in gioco, raccontando le loro idee, i loro pensieri e le loro riflessioni.
Pochi giorni fa ho avuto questa rivelazione, un nuovo blog ha aperto i battenti.
Un blog fatto da due personaggi, che sono stati i protagonisti indiscussi, di varie storie che vi ho raccontato nel corso di questi mesi.
Avete imparato ad amarli, ed ad odiare la loro testarda ostinazione, nel perseguire strade che a tutti noi sembrano così lontane, così deprimenti, ma assolutamente necessarie.
Sono stati offesi, ingiuriati, calunniati, forse giustamente, ma abbiamo il dovere di sentire le loro voci, leggere i loro racconti.
Le loro parole, dovranno essere d’ora in avanti, l’unico mezzo attraverso il quale, il nostro giudizio dovrà esprimersi.
Non ci dovranno essere pregiudizi di alcun genere, dobbiamo sforzarci di capire il motivo di questa scelta, che anch’io come loro intrapresi, senza ancora averne capito il motivo.
Mi piace pensare, che il bisogno di esprimere le proprie opinioni, i propri pensieri, di raccontare le nostre storie, non venga da una necessità di essere ascoltati o amati, ma soprattutto da un forte bisogno di essere capiti, ed accettati, per ciò che siamo e ciò che diciamo.

“Peripatetici Moderni”, questo è il titolo del nuovo blog, firmato da due penne d’eccellenza, di cui spesso avete sentito parlare, ovvero il mitico DiGu, e la Leggendaria SBS (Sister of By Saggezza).
Entrambi amanti dell’arte, ognuno a suo modo, amanti della filosofia, e del “bel pensare”; sempre pronti a ricevere i loro ospiti con bicchieri da degustazione, ricolmi di ottimi liquori, per discutere ore intere, nel torpore di un salotto, dove la luce soffusa ed il forte odore di tabacco, fanno trascendere la discussione, fino ai lidi più remoti del proprio Io cosciente.
Peripatetici: ovvero coloro che seguivano Aristotele, mentre teneva le sue lezioni camminando, mentre discuteva di ogni forma d’arte.
Questo è l’intento di questo blog: analizzare lungo il cammino i pensieri che grandi maestri del passato ci hanno lasciato, senza trascurare le nuove correnti di pensiero, ed unendo questi due sentieri, ritrovare la strada madre che porta alla conoscenza, fina a se stessa.
Mentre il DiGu oltre a trattare argomenti filosofici, si si, ho detto: “Filosofici”; SBS si dedicherà più prevalentemente a trattare argomenti artistici, come ad esempio pittura, architettura antica (e con “antica” intendo “in generale”), scultura, insomma il meglio del meglio.
Inoltre nel sito c’è un terzo personaggio, che non conosco, e che a quanto pare si diletterà a parlare di numeri, e di tutte quelle materie legate alla scienza ed alla matematica.

Il motivo per cui vi consiglio questo blog, è molto semplice e di facile intuizione.
Porre i riflettori su questo nuovo sito, nato da poco, e che sicuramente crescerà e si evolverà con il tempo, vuol dire conoscere più profondamente due personaggi, che negli ultimi tempi, si erano guadagnati la fama, a buon diritto, di: “Coppia più vecchia del mondo”, scalzando con un colpo di reni il record storico di due vecchietti nel Wyoming che avevano rispettivamente 115 e 106 anni.
Ma ciò che mi aspetto da i miei lettori, che avranno il piacere, e la voglia di scoprire questo nuovo universo, è di saper analizzare ciò che verrà scritto con occhio vigile, e sempre pronti al commento tagliente.
Mettere in luce le pecche, le contraddizioni, le utopie (By) che spesso questi argomenti portano inevitabilmente con sé.
So che per molti, un occhio particolarmente attento verrà posto, sulla capacità comunicativa di SBS, che si porta dietro il fardello non indifferente, di un fratello, che con più di 500 post, ha fatto vergognare l’intera popolazione italiana.

Voglio quindi lasciarvi a questo spazio, ancora tutto da scoprire e da valutare, ma che siamo già pronti, fin da ora, a prendere per il culo.
Senza offesa chiaramente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.