Oggi è giorno di aggiornamenti, sulle varie e ramificate attività del Bai.
Le attività di By Saggezza sono state definite, da menti più alte della mia, necessarie come il lento mutamento delle maree, come le grandi ed imprescindibili ere della terra, ma al contrario di queste sono totalmente inutili.
Inutilità che non ferma certo By Saggezza, che con il suo occhio indagatore scruta nei più profondi anfratti, compiendo epiche imprese, che il mondo non è ancora pronto a riconosce ed accettare.

In primo luogo, lo scorso fine settimana mi sono preso in carico la PS2 del Vecchio Sax, e con questo colgo l’occasione di offenderlo un po, visto che troppo a lungo ho indugiato a farlo.
Mi consegna la PS2, spacciandomela per finita, ormai non più funzionante.
Mi chiarisce il problema, dicendomi che non legge più nessun cd, o Dvd, originale o “Originale Personalizzato”.
Si lamenta del fatto che io stesso gli istallai il chip, e quindi devo assolutamente risolvere questo problema.
Ieri imbonito dal tenero sentimento di pietà che mi viene naturale ogni volta che penso al Sax, decido di aprire la Play per cercare di capire il problema, che effettivamente, anch’io avevo riscontrato.
Controllo il chip ma è tutto apposto, allora decido di tarare le lente del dvd per vedere se risolvevo il problema. Una volta compiuti questi semplici controlli, mi accorgo che la lente della PS2 risulta opaca. Sul momento penso di averci messo il dito sopra e di averla appannata io, nel frattempo mi ritornano alla mente le domande che avevo rivolto al Sax: “Sax, ma la lente l’hai pulita, hai controllato ?”, risposta: “É chiaro BS !!! ti dico che non c’è cristi di farlo andare…”.
Dopo ancora un po di tempo vedo che la lente resta ancora opaca, colto dal dubbio mi armo di cotton fioc e alcool (denaturato, ma va bene anche lo whisky) e provo a pulirla.
Immediatamente il cotton fioc diventa nero dal troiaio che c’era sopra, e dopo la pulizia funzionava di nuovo perfettamente.
Così ancora una volta il Sax è riuscito nel tranello di farmi perdere del tempo inutilmente a smontare la PS2, mentre bastava semplicemente pulire la lente.
Grazie Sax, che il signore te ne renda merito …

Dopo l’avventura del Sax mi sono cimentato in un’altra opera titanica.
Entrato ormai in modalità “Smontaggio” mi sono deciso ad effettuare una piccola modifica al cellulare.
In tal proposito, vorrei subito precisare che l’aggiornamento del Firmware è andato alla grande, e che adesso il mio fantastico cell., è più potente e più truzzo che mai. A buon intenditor Ivan …
In pratica avevo deciso di ammorbidire lo slide, che da qualche tempo era diventata difficile da aprire.
Subito ho buttato nel canaletto di scorrimento della slide un po di olio (quello che si usa nei fiaschi di vino) per tentare di annullare l’attrito.
Opera riuscita in pieno, solo che quando vado a girarlo, vedo lo schermo che era diventato nero a chiazze, e subito ho compreso il magistrale errore.
Infatti l’olio si era fatto strada in ogni anfratto dello schermo, e da lì è partita un’opera titanica di smontaggio, per pulire ogni angolo dello schermo.
La battaglia è stata vinta con difficoltà, anche se qualche piccolissimo e quasi impercettibile alone è rimasto.
Da sottolineare che durante la battagli una piccola vite è venuta a mancare, cadendo negli anfratti dell’oblio (dalla scrivania), e non sono più riuscito a trovarla.
Mi chiedo solo Ivan che cosa aspetti a mettere il suo cellulare nelle mie mani … non capisco.

Infine la giornata si è conclusa, portando insieme al Don, la Tuning dal carrozziere, che analizzando i danni è giunto alla conclusione: che il paraurti è da cambiare.
Domani quindi dovrò portarla ad aggiustare; per oggi il carrozziere non è stato reso partecipe dell’illustre metodo di accensione della Tuning, e il Don si è offerto di portarmi là anche domani solo per vedere la faccia che farà. Non vedo l’ora …
Infine c’è stata una breve “Emergenza Prete” che mi ha riportato a casa sulle 19, e per la prima volta da mesi oggi mi è sembrato quasi di lavorare.
Per fortuna mi è solo sembrato ….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.