C’è chi metteva in dubbio i progetti di BS, e lo fa ancora.
C’è, tutt’ora, chi mette in dubbio la sua esistenza, a livello celebrale, e la sue infinite risorse nel campo dell’acustica.
C’è chi lo vorrebbe vedere finire sull’astrico, dopo tutte le sue spese folli e senza senso, e che se ha la pazienza di aspettare un mesetto, ce lo vedrà per davvero.
C’è chi insinua il dubbio fra i suoi fan, con parole melliflue ed atte alla destabilizzazione della realtà, e della coscienza comune.
C’è chi si vanta di averlo visto fallire, cadere, ed imprecare: senza mai vederlo finire un lavoro da lui iniziato.

Tutti loro si dovranno pentire, dovranno pregare per un perdono che probabilmente non arriverà.
Il progetto, nome in codice: “Tuning Home Hi-Fi” è stato avviato dopo una pausa di riflessione, che ricordo è per legge (doppia lettura camera-salotto, con sei mesi di stop fra una lettura e l’altra), e non per un capriccio del Bai.
I legni del mestiere sono stati tagliati, adesso la parola va all’arte di BS nel praticare i fori che dovranno alloggiare le casse: “Di più scarsa qualità che il mondo abbia mai visto …” [“Professionisti del suono”, NdA].

Come potete osservare dalla foto, che è stata modificata ad arte, con un perfetto equilibrio fra luce e contrasto, grazie al quale potete vedere i segni dei fori, che prima erano stati coperti dalla luce del Flash; i fori sono pronti per essere fatti.
Questa è la nuova sfida del progetto, non vi mentirò: sarà maledettamente complicato.
Per prima cosa servirà capire dove fissare questi pannelli per poterli tagliare con il seghetto alternativo.
In secondo luogo il seghetto alternativo è di una marca infima, pagato 18€ sonanti, e quindi non sappiamo se il Bai ne uscirà menomato.

Ma tutto questo, rischio, era già stato preventivato nel progetto finale, che finalmente sta prendendo corpo, e che danno le probabilità della sopravvivenza del Bai ad un misero 3% (sopravvivenza neurale).
Mentre molte più alte sono le probabilità che tutto venga buttato nel caminetto a scaldare le serate invernali (99,9%).
Ma non siamo qui per parlare del futuro signori, il presente ci dice che BS sta mantenendo le promesse, ancora una volta, e, che Dio mi aiuti, lo farà finché avrà fiato in gola per respirare.

Preparatevi … I tempi sono maturi …

7 pensiero su “Il Sistema (Hi-Fi) Perfetto …”
  1. Ma infatti il correttore automatico ha cercato di farmelo capire che nn si scriveva "Sull'astrico".
    Però gli ho fatto vedere la licenza poetica e si è dovuto inchinare, ed ha eliminato l'errore.

    Possiamo considerarlo un neologismo necessario …

  2. Attenzione il particolare che fa sembrare questo foto un fotomontaggio sono i capelli.
    Il Bai si è sottoposto ad una seduta di acconciatura…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.