Fig.07

Come ormai in molti sanno, anche perché  seguono con passione e dedizione, la pagina eventi di questo amato, e soprattutto temuto blog, è partita la realizzazione delle casse, che si andranno a collocare nella camera di BS.
Tonnellate e tonnellate di legna sono state messe a disposizione, per coprire gli eventuali problemi, od imperfezioni, che sicuramente nel corso del tempo il Bai avrebbe accumulato.
Nella costruzione della prima cassa però, tutto sembrava filare liscio, e i pezzi, se pur con qualche imperfezione di dimensione, e di posizionamento, si incastravano a dovere.

Prima cassa che ha anche registrato il maggior numero di utilizzo di viti, ben 37 per tenere insieme tutta la struttura.
Un numero che in molti contestano in quanto, secondo loro, è troppo eccessivo persino per BS; altri invece lo considerano una quantità standard per BS, che ci ha abituato nel corso del tempo, a lavori fatti in maniera a dir poco originale, ma assolutamente funzionali, o così si spera.
In poche parole dopo la prima cassa, il morale era alto, e le scorte di viti basse, quindi mi sono recato al Brico per acquistarne in quantità industriali.
Lo sbaglio è stato che ho preso delle viti un pò più grandi, che hanno prodotto i primi danni di montaggio.

Inizialmente questo problema non si era verificato, ed il primo assemblaggio ddi due pezzi, era andato a buon fine.
Quando però sono andato a montare il terzo, l’MDF non ha retto alla maestosità delle nuove viti, ed in pratica si è schiappato in due, mentre un BS auto-ironico, ed al pieno del suo auto-controllo, lo ha lanciato contro il muro, ed ha continuato a dargli calci, finche non ha ritenuto, che il pezzo di legno avesse imparato la lezione.
Subito dopo, ha abbandonato tutto lì, consapevole del fatto che il suo stato di “Trance agonistica” lo avrebbe sicuramente indotto a commettere nuovi errori.
In questo contesto ce ne stato anche per il nuovo gatto di BS, che non ha ancora un nome certificato dal blog, che con i suoi insistenti miagolii, si è beccato un bel calcio nel culo, nel tentativo di fargli arrivare per via fisica, un po della saggezza e della maestria che i suoi predecessori, avevano imparato attraverso il solito mezzo.

I lavori però continuano, ma dopo questo incidente si potrebbero protrarre ancora per parecchio tempo.
Adesso BS deve vedere se può ancora recuperare il pezzo, altrimenti sarà costretto ad acquistarne di nuovo.
Il morale ha subito un brutto colpo, non solo perché rimette in discussione l’intera figura professionale di By Saggezza, ammesso che ne abbia mai avuta una; ma soprattutto perché punta ancora una volta i riflettori sul sistema bislacco e a dir poco inusuale di lavorare dello stesso Bai, che da un lato cerca il risparmio nel Fai-da-te, ma poi si vede aumentare la sua spesa in maniera spropositata, grazie alla sua innata capacità di combinare disastri e distruggere cose che all’apparenza sono indistruttibili.
Un arte raffinata, e controproducente che in molti ancora studiano, e che in molti non avrebbero mai voluto conoscere.

Ma di una cosa siamo sicuri: è l’arte che ha fatto innamorare il mondo di By Saggezza.

O forse no …

6 pensiero su “Primi Danni …”
  1. Per non far schioppare il legno basta prima forare con una punta di diametro leggermente inferiore a quello della vite!

  2. Un domanda/appunto al duo Gallizzia/Laburno: ma gli ultimi commenti effettuati dove diamine si vedono?
    Questa domanda è stata sollecitata anche da Stam, che causa questo disguido è rimasto fuori dalle ultime discussioni.

  3. Gli ultimi commenti si vedono a sinistra, provvederò a sistemare la toolbar e a metterli in evidenza.
    Grande Ivan!!! Dacci suggerimenti su migliorie da farsi!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.