legno

Ormai il processo di creazione del mitico “Home Hi-Fi”, sta procedendo a ritmi serrati, con una media di costruzione a dir poco spaventosa.
Una cassa costruita al mese, questa è l’eroica media che ormai detiene BS e che nessuno sembra in grado di portargli via.
Una media nata anche dalla passione e dalla forza di volontà a dir poco eccelsa, che nonostante le svariate problematiche che si sono susseguite durante il duro cammino, è rimasta intatta così da poter essere consegnata direttamente ai posteri.
Le casse di By Saggezza, giacciono in questo momento nel freddo garage, a maturare tutte quelle caratteristiche di acustica e sonorità necessarie, affinché una volta ritenute pronte dal Bai, possano essere utilizzate con la maestria che da sempre accompagna questo eclettico e stolto personaggio.

Ma il cammino come sapete non è stato facile.
Qualche giorno fa infatti un pannello di MDF, si è schiappato come se fosse stato colpito da un ascia, mentre invece sono state solo tre semplici viti, e la follia di BS che ha iniziato a strattonarlo ed a sorgerlo, finchè quest’ultimo si è stupidamente rotto.
C’è voluta una calma ed una passione infinita per risistemarlo, e soprattutto chili e chili di vinavil.
Ma alla fine anche la seconda cassa è stata compiuta, co una serie di gesta eccezionali.
Ma vedete, BS non è nuovo a questo genere di azioni sconsiderate, dove in un primo tempo distrugge tutto, ed una volta che la furia mistica si è dissolta in una nube di fumo, torna la calma che lo ha creato a mettere insieme i danni.

Una calma che è stata raggiunta, tramite ore e ore di meditazione e di riflessione.
Un calma figlia della scoperta dell’essenza stessa delle cose, o quanto meno della funzione delle cose all’interno di questo grande spettacolo, che chiamiamo vita.

Vedete, se volete capire il legno dovete pensare come il legno, questo è il punto di partenza e vale per ogni cosa su cui lavorate.
Ad esempio se volete capire il fuoco dovete ragionare come lui, capire come si crea, di cosa ha bisogno, e di come si propaga o si estingue.
Per il legno vale il solito ragionamento. Mettersi nei suoi panni significa accettare una condizione che la nostra mente a priori non riesce a concepire, entrare in contatto con il suo stato più profondo.
Il legno è vivo, e quindi se trattato o maltrattato, ha delle reazioni del tutto differenti che possono dar luogo ad una vera e propria opera d’arte o ad un misero fallimento.
Nel mio caso le famose tre viti furono avvitate con troppa foga e violenza, così che il legno reagisse con ostilità e che si rompesse.
Una volta capito questo sono stato molto più galantuomo nell’applicare le viti, e non importa che ne abbia messe a centinaia (37), l’importante è come le si mette.

Immedesimarsi, vuol dire apprendere, e più si apprende più si capisce cosa abbiamo di fronte, e come comportarci per ottenere il meglio.
La via della comprensione è un cammino lungo e non ha meta. ma solo percorrendolo si arriverà a capire chi siamo noi.
O, in questo caso, il Legno.

5 pensiero su “Se Vuoi Capire Il Legno, Devi Pensare Come Il Legno …”
  1. Geniale il film di BS, quandoi esce nella sale?

    A proposito di cose serie, quando torna il Gallizia's World??

  2. Volevo far notare che nel video c'è tutto:
    c'è il gatto che ruba bit significativi all'inizio,
    ci sono gli africani che fabbricano il Jonk46 che l ringraziano
    nella folla si distingue chiaramente Ordi
    etc
    etc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.