Mi avevano convinto che con le nuove tecnologie, di cui questo blog si fa tanto vanto da giorni, avrei risolto migliaia di problemi.
Mi avevano irretito con termini tecnici, come ad esempio questo fantomatico “W3C”, che molto probabilmente non significa niente, e per Dio, non lo significherà mai.
Mi avevano giurato che il passo che stavo facendo era necessario e vitale; senza contare che ciò che lasciavo era obsoleto e senza futuro.

Non c’è dubbio che i primi risultati, sia di visite, sia di gradimento del blog, sono stati importanti, e ci hanno ricompensato degli sforzi; anche se io in pratica non ho fatto altro che infastidire i due geni informatici.
Hanno pensato a tutto.
Immagini casuale in testata, eventi a cui ogni personaggio di questo mondo si può iscrivere tranquillamente, e soprattutto il metodo (finalmente) di finanziare By Saggezza.
Purtroppo sarà che sono troppo avanti, ed hanno pensato a tutto questo, ma si sono scordati di sistemare un piccolissima cosa, a loro modo di vedere.
L’editor dei post.

Lo scorso post lo scritto fra i moccoli, che uscivano dalla mia bocca come per un malsano incantesimo lanciato da qualche antico anfratto del male.
Alle 2 la notte, quando il lor signori erano già a letto, a pensare ad altre migliaia di cose originali da mettere sul blog.
Ho dovuto fare personalmente i conti con queste tecnologie, ed ho dovuto subito abituarmi a delle importanti assurdità.

Il problema che già ieri avevo verificato, è che ogni volta che scrivo un post, quando premo “Invio”, invece di andarmi a capo, come farebbe qualunque editor con un po di sale in zucca, mi crea uno spazio, che prima si creava solamente quando premevo 2 volte “Invio”.
Non c’è stato cristi fargli capire che io volevo solo andare a capo, e non volevo mettere spazzi. Niente da fare.
Alla fine ho dovuto disinstallare un plugin per l’editor a dir poco ridicolo, che mi ha fatto perdere all’incirca mezz’ora, per tornare a quello standard, e visto che il problema rimaneva, ho dovuto scrivere il post, come questo d’altronde, direttamente sull’HTML.

“Ma guarda che è normale che faccio così, è il W3C che lavora così … mi dispiace BS sono le tecnologie 2.0 …” (Gallizzia)

Io non so chi sia questo W3C, ma mi auguro che cambi radicalmente comportamento.
Altrimenti sarà guerra aperta … A colpi di saldature …

7 pensiero su “Tecnologie 2.0: Le Prime Ombre …”
  1. Bello il nuovo blog, ok (come fra l'altro ho già detto a voce a BS), ma non vedo neanche l'ombra dell'articolo bomba che mi aspettavo dopo mercoledi sera!

    Per chi non lo sapesse ho trovato BS l'altra sera in compagnia di altri due ragazzi (uno si vocifera che fosse il BVP in persona) in un posto da donne, al massimo da coppie (poveri ragazzi che accompagnano, come me) anzi direi da ghei: il Cinema Moderno per la proiezione del film (oribile, con una r sola) New Moon. Io vorrei spiegazioni sulla sua presenza e se possibile un commento al film direttamente da BS (personalmente penso sia un film i cui dialoghi sono stati creati mixando le 150 frasi che le donne si vogliono sentir dire prese da Cioè e Top Girl).

  2. Bravo Fabio!
    BS è stato incalzato piu e piu volte a parlare di questa vicende incresciosa… ma fa orecchie da mercante a quanto pare!

    Tra l'altro è stato invitato dal sottoscritto a passare una serata piu maschia giocagando a PES ma si è rifiutato categoricamente per poter vedere questo filmetto effeminato (in compagnia di altri 2 uomini: BVP e Claudino).

    Ma non finisce qui, la sera prima si sono visti, sempre i soliti 3, per vedere Twilight appartati a casa di Claudino… circolano voci secondo cui se lo siano buttato… VOGLIAMO LA VERITA… BS DACCI LA VERITA PER DIO!

  3. Vorrei semplicemente dire che il mio PC è tornato dal babbo. Ora è a casa. Tutto sembra andare ottimamente. Tuttavia vi annuncio già una rubrica calda il prossimo lunedì nella quale descriverò per filo e per segno tutta questa vicenda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.