papeschi

Ormai BS si diletta, a giorni alterni, a recarsi in luoghi dove può dare sfogo a tutte le sue manie perverse di costruzione, e di impiantistica applicata.
Come succedeva parecchio tempo fa, quando ogni volta che usciva da lavoro (con rispetto parlando) e amava recarsi al Mediaworld, dove veniva omaggiata dai fan che lo attendevano con ansia, e dove si facevano consigliare sia sui prodotti multimediali, ma anche sui propri problemi e sulla propria vita.
Tutto questo ormai è solo un lontano ricordo, ma ancora oggi, per il Bai, andare in giro per negozi di fai da te è una vera e propria missione di vita.
Lo si può osservare mentre esamina i prezzi, per vedere se risparmia anche pochi centesimi rispetto alla concorrenza, oppure mentre fantastica su progetti che gli balenano nella mente, e che non si realizzeranno mai.
Questa è la vita di BS, e non finirò mai di dirlo, che è solo lui che la può portare avanti con la classe e l’umiltà che tutti voi gli avete sempre riconosciuto, e che avete sempre amato.

Un nuovo luogo, che da qualche tempo il Bai frequenta con assiduità e con temperanza, è il Papeschi.
Anche questo è un negozio grande, dove vi si possono trovare varie articoli di bricolage, e di falegnameria, che in questo ultimo periodo interessa molto a BS, visto il progetto Home HI-Fi.
Un negozio poco visitato dal sottoscritto, soprattutto perchè è in culo al mondo, e fuori mano, ma nel quale si possono trovare articoli interessanti, e che quindi merita l’attenzione di BS.
Un luogo che però a quanto pare si è subito reso ostile a BS, vista l’accoglienza che gli ha riservato due giorni fa, quando vi si era recato per tentare di trovare un sistema per rivestire le sue casse in MDF. Mitico MDF.

Mentre mi aggiravo per i corridoi, ormai avendo abbandonato le speranze di trovare qualcosa di utile per le casse, visto che non sono riuscito a trovare dei pannelli adatti, mi ero dedicato alla ricerca di qualche articolo interessante, che potesse scatenare nuovamente la mia fantasia, che proprio ieri vi ho raccontato, come sempre è accaduto e sempre accadrà.
Ad un certo punto però, mentre stavo guardando fra gli scaffali, il buio è sceso sulla terra sotto forma di mancanza di luce.
In un attimo tutte le luci si sono spente, ed il locale è rimasto totalmente al buio.
Sono stati attimi di panico ed i primi sguardi obliqui erano rivolti verso il Bai, che è stato ritenuto subito il responsabile del problema. Subito dopo c’è stato un parapiglia incredibile; chi tentava di controllare cosa stava comprando con la luce dei cellulari, chi è saltato addosso alla commessa, e c’è stata gloria anche per BS che ha ricevuto un paio di palpate ben assestate da un vecchietto che lo puntava già da quando era entrato.

Dopo poco sono entrati in funzione i generatori ausiliari e quindi la situazione è tornata pressoché normale, anche se alcuni reparti erano ancora al buio.
Dopo una mezzora in cui BS era ancora intento a girovagare per i reparti, come un bambino in un negozio di dolci, la luce è tornata.
Non sappiamo se sia stato un atto intimidatorio contro BS, quello che è certo è che al Papeschi non la mandano certo a dire, e quando c’è qualcosa che non va non temono di arrivare a gesti eclatanti in segno di protesta.

Il messaggio è arrivato forte e chiaro a BS, che però non si è fatto intimidire, ed è rimasto dentro finché la luce non è rientrata, dimostrando ancora una volta la forza e la solidità delle sue scelte e del suo pensiero.
Ma non temete, appena si ripresenterà l’occasione sarò di nuovo lì.

Loro non molleranno mai (ma gli conviene ?). Noi Neppure.

2 pensiero su “BS: Prima Causa Di Blackout …”
  1. Se compri la pelle sintetica al papeschi a 24€/m dopo che io ti ho detto che in città la vendono a meno della metà entri di diritto nella leggenda!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.