Come previsto da alcuni, per stasera ci sono grosse difficoltà a trovare un’argomento consono, anche se si può tranquillamente dire che gli aggiornamenti, e le leggende si susseguano giorno per giorno.
Forse il vero problema sta in BS, e nel suo stile di vita folle che lo sta portando ad un rapido intorpidimento mentale, anche se c’è chi sostiene che non ne sia mai uscito.
Dare la colpa a BS forse però è troppo facile, troppo comodo, e troppo banale per rispondere alla mancanza di argomenti pesanti su cui scrivere.
Dal canto mio ce la metto tutta a comprare Ram di merda, spaccare PC, distruggere Tuning Matiz, ma dall’altro lato ho sempre trovato personaggi di dubbia moralità che non fanno altro che giudicare senza dare il minimo apporto.

Se ne stanno rinchiusi al caldo, nelle loro quattro mura, in attesa che la morta, signora e padrona, se li prenda: nel frattempo ridono e sbeffeggiano le imprese del Bai, che cerca di risollevare le loro miserabili vite.
Il tentativo di portare la luce in queste coscienza mai nate, è la via che BS ha scelto tempo fa, e di cui si è fatto carico con impegno e dedizione, ma tutto questo potrà durare in eterno ?
La verità è che questo è un momento senza nozioni, un momento senza storie e senza idee, il momento migliore.

Non esiste un’idea che non sia nata da un momento come questo.
Spesso consideriamo queste fasi di stasi come inutili ed improduttive, ma in realtà sono il terreno fertile per nuovi cambiamenti e nuove prospettive. Un momento magico che troppo spesso non siamo in grado di apprezzare e valutare.
Vi ho ripetuto che l’anno, ormai, passato è stato un continuo cambiamento, a volte tumultuoso, ed a volte rapido ed improvviso; dopo giorni del genere ci troviamo davanti al nulla, od a ciò che consideriamo tale.
Vaghiamo per le strade, senza renderci conto di ciò che vediamo, anestetizzati, ed all’apparenza privi di ogni forma di apprendimento.

In realtà ciò che avviene dietro a questo stadio di mutamento è qualcosa di miracoloso, è proprio adesso che il cambiamento ha atto, perché siamo noi a cambiare.
Prima di cambiare noi deve cambiare ciò che è intorno a noi, una volta che questo è accaduto il vero mutamento ha luogo dando origine a qualcosa di grandioso.
Né migliore Né peggiore, semplicemente diverso.
Nuovi occhi con cui osservare, nuove orecchie con cui ascoltare ma soprattutto capire.

Non dobbiamo aver fretta, a volte dobbiamo solo smettere di pensare, ed ascoltare.
Niente sembra che accada, quando tutto è già accaduto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.