Dandy

Questo è il periodo in cui tutti si ricredono, e tutti coloro che avevano giurato e spergiurato di non entrare nel glorioso e folle mondo dei social network, si sono dovuti ricredere e cedere alla tentazione di ficcare il naso negli affari degli altri, e di perdere metà della loro vita alla ricerca di stupidi, ma impagabili pettegolezzi.
Una vita ben spesa direbbe qualcuno, che adesso vede annoverare fra le loro fila, oltre al BVP che pochi giorni fa vi è entrato di diritto, anche un personaggio mistico, e dannatamente complesso come il Dandy.
Sono bastati pochi attimi, perchè il Dandy apparisse sugli schermi di mezzo mondo, e io stesso se non avessi avuto una soffiata dal Gallizzia, ancora oggi non saprei che il Dandy è in mezzo a noi.

Ci sono voluti anche pochi minuti affinché apparissero delle foto compromettenti del Dandy, alle quali potrei tranquillamente aggiungere delle mie, che sono a dir poco leggendarie.
Ma il Dandy è anche, e soprattutto, classe allo stato puro, e quindi sono subito risaltati agli occhi di tutti, i lati migliori di uno dei personaggi più leggendari che la storia di San. Gennaro abbia, e che mai conoscerà. Per fortuna loro.
Ma il Dandy vuol dire soprattutto classe e stile allo stato puro, sopratutto quando fuori dal Lelemento ha esclamato: “e poi in questo periodo l’ho preso in culo … o lo sai non mi riesce smettere … una volta che cominci …”

Ebbene si signori, perchè ciò che non sapete, è che per ben due giorni ho avuto la fortuna e l’onore di incontrare il Dandy a Lucca, mentre tornava da delle prestazioni musicali di grandezza epocale.
Secondo trombonista su due, un risultato memorabile che ha fatto spalancare gli occhi a tutti, e che lo hanno eletto a “Dio dei Tromboni”.
Così dopo mesi e mesi in cui non lo sentivo, è finalmente riapparso fra di noi, e di solito quando appare, vuol dire che c’è un cambiamento nell’aria, che si sta avvicinando rapidamente.
Un Dandy in giacca e cravatta, che ha questionato mezz’ora sul fatto che un’aperitivo non può costare 5€, e che se succedesse a San Gennaro che un bar chiede 5€ per un aperitivo, si scatenerebbe la guerra civile, con i vecchieti che si prenderebbero a bottigliate in testa.

Ma dopo tutto San Gennaro Land è un’altra terra, terra di conquiste e di sogni insperati e lussuriosi.
Una terra che ha un unico dominatore incontrastato: Il Dandy, e che da oggi ci potrà aggiornare in tempo reale sui torneini di briscola coperta e di scopa, che avvengono al barretto.
Perchè facebook è soprattutto questo: inutilità applicata alla follia.

Benvenuto dandy, finalmente sei On The Rock !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.