furto_d'auto

Ormai tutti sono a conoscenza della nuova macchina che da qualche settimana porta in giro per il mondo il BVP.
Se non lo sapevate, sappiate che il leggendario BVP ha finalmente cambiato la macchina, una leggendaria 106, che alla fine non aveva più nemmeno la maniglia per aprire la portiera dal lato passeggero, e oltretutto il medesimo BVP aveva anche il coraggio di offendere la leggendaria Tuning.
Il cambio è stato doloroso per il BVP che ha pianto per ore sul cofano della vecchia e stanca 106, così almeno mi piace immaginarmelo, anche se in realtà credo che come saluto finale gli abbia dato un calcio sul paraurti, e se ne sia andato felice e senza rimpianti.
Comunque sia andata il BVP adesso poggia il suo culo (esperto … avete capito bene ho detto Esperto!!!) su una nuova Fiesta fiammante, che ultimamente ci ha scarrozzato a destra e sinistra.

Purtroppo però il BVP non ha fatto in tempo ad abituarsi alla novità, che subito ha dovuto piegarsi ai voleri del destino, e della sua follia soprattutto.
Il fatto è che essendo stato per anni in possesso di una macchina alla quale nessuno si sarebbe mai avvicinato (come la Tuning adesso), ma anzi chi vi passava vicino si scansava nella paura che esplodesse, era solito andare in luoghi malfamati dove nessuno, nemmeno in questi luoghi dimenticati da Dio, aveva mai avuto il coraggio di avvicinarsi alla leggendaria 106.
Purtroppo tutto questo è cambiato, o per fortuna, ma il BVP sembra non rendersene conto visto l’ultima uscita che lo ha portato verso il fiume.
Sappiamo bene che lì il rischio di furto aumenta, non tanto per la vicinanza di un campo ROM, ma per la lontananza da Antraccoli e quindi dall’aura protettiva che emana BS, anche se è bene non sapere da quale orifizio la emana.

Leggenda vuole inoltre, che il BVP abbia parcheggiato direttamente dentro il campo nomadi, esclamando: “Mi ce la date voi un’occhiata alla macchina ?!!”, ricevuto un consenso unanime da tutto il campo che nel frattempo era uscito ad assistere alla scena, è andato a fare la sua corsetta sul fiume con il suo solito andamento sculettante, che da sempre ha ammaliato e conquistato.
Una volta tornato però ha trovato una brutta sorpresa ad attenderlo.
Qualcuno aveva tentato di aprire la macchina con un cacciavite, forse avendo creduto che fosse equipaggiata con il vecchio sistema di accensione della Tuning, ma non vi era riuscito.
Una volta tornato il BVP ha guardato i componenti del campo con rammarico per non aver saputo avere cura della macchina, e se ne andato stizzito, ma esultante nel cuore, sapendo di aver dato addito ad una nuova leggenda.

Il BVP in questo momento sta ancora smoccolando, da quando gli hanno presentato il conto per la riparazione.
Ma dentro di se sa che ne è valsa la pena, ne vale sempre la pena.
Che nessuno dica che il BVP è un folle ad andare a parcheggiare sul fiume con la macchina nuova, a me piace immaginarlo come un “Ragazzo speciale”.
In tutti i sensi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.